Archivi tag: Una collector al giorno

Una collector al giorno toglie il gheimer di torno – episodio speciale: un epico week-end a casa Fox

E quindi uscimmo a rimirare Fox... E la sua meravigliosa collezione di 'cartuccioni' NeoGeo. Valore? Intorno ai 20.000 euro. Naturalmente, tale cifra è riferita alla collezione, non a Fox. Lui vale più di tutti voi messi assieme, sporchi bifolchi! semicit.
E quindi uscimmo a rimirare Fox… E la sua meravigliosa collezione di ‘cartuccioni’ NeoGeo. Valore? Intorno ai 20.000 euro. Naturalmente, tale cifra è riferita alla collezione, non a Fox. Lui vale più di tutti voi messi assieme, sporchi bifolchi! semicit.

La storia dell’umanità è costellata di eventi a dir poco memorabili; basti pensare alla scoperta dell’america (Cristoforo Colombo, 1492), o anche alla prima volta in cui l’uomo ha messo piede sulla luna (Neil Armstrong, 1969), giusto per citarne un paio.  Avvenimenti di un’importanza tale da creare non solo una svolta epocale all’interno del continuum spazio temporale, ma anche in grado di lasciare un segno indelebile nei libri di storia nei millenni a venire. CONTINUA A LEGGERE

Una collector al giorno toglie il gheimer di torno – file #004: Metallo dell’Ingranaggio Solido HD Collezione

Neanche il tempo di far capolino sul sito dei Mallrats che il buon vecchio Snake si è già tramutato in una lucertola.
Neanche il tempo di far capolino sul sito dei Mallrats che il buon vecchio Snake si è già tramutato in una lucertola.


ATTENZIONE, SPOILER ALERT! Se non volete rovinarvi la trama di Metal Gear Solid 5: The Secret Dream of Facepalm Snake, evitate di leggere l’enorme mole di testo scritta in corsivo e passate direttamente al cuore di questo quarto episodio: la recensione della Zavvi Limited Edition di Metal Gear Solid HD Collection.

Sigla: Parappapparappappara, pappà! Parappaparaparaparapa, parapà, pà, pweooooow!

“Era una notte buia e tempestosa (…) in un lurido bar della periferia di New York, un uomo molto vecchio, provato nonché stanco della vita trangugiava l’ennesima birra, attendendo con impazienza una morte che tardava ad arrivare. Tutto ad un tratto, l’uomo sentì vibrare la tasca retro-posteriore del giaccone dove teneva il suo Iphone FellatioG7: CONTINUA A LEGGERE

Una collector al giorno toglie il gheimer di torno – file #003: uomini pipistrello e clown assassini

"Se sei felice e tu lo sai batti le mani (clap clap). Se sei felice e tu lo sai batti le mani (clap clap). Se sei felice e tu lo sai, dimostrarmelo potrai...
“Se sei felice e tu lo sai batti le mani (clap clap). Se sei felice e tu lo sai batti le mani (clap clap). Se sei felice e tu lo sai, dimostrarmelo potrai…

… mandando in aria scuole, case e …”

“Sei malato, Joker”

“Maaaaalaaaaato? Iooooo? Ma ceeeerto, tesoro! E tu sei la mia cura! Come farei, senza l’uomo pipistrello, a superare quei giorni tristi e cupi? Daaai, adesso tocca a te scegliere: fuochi d’artificio a Gotham in cambio della sua vita. Non hai molto tempo a disposizione, batti le mani!”

“Le mani le batterò, sì, ma sul tuo lurido viso!”

“Ooohhhhh, fai anche del sarcaaasmo! Complimenti! Peccato che sia troppo tardi ormai… Uhm, mi spiace dolcezza, non ho nulla contro di te ma… vedi, al pipistrello non piacciono i fuochi d’artificio. Adieu, mon cherì!”

“Aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh” -urla disumane di donna.

Salve, scimmiette. Come dite? Vi sto interrompendo proprio sul più bello? Avete ragione, sono proprio un cattivone. È che ho avuto un grande maestro. E invece no, sto mentendovi; la verità è che se non mi sbrigo a pubblicare un nuovo episodio della rubrica che stingete CONTINUA A LEGGERE

Una collector al giorno toglie il gheimer di torno – file #002: criminalità (poco) organizzata

Ok, ci siamo, sta per andare in onda (?) la seconda puntata (che poi sarebbe anche un po’ la quarta, ma questa è una vecchia storia: date un occhio ai precedenti episodi, se non l’avete già fatto!) della rubrica più amata dagli itaGliani (gli italiani, giustamente, sono tutti impegnati a sostenere il difficile provino per entrare nella casa del Grande Fratello). CONTINUA A LEGGERE

Una collector al giorno toglie il gheimer di torno – file #001: buttare le mazzate per strada

"AHAHAHAHAHAH! YATTA!" Proferì, sorridendo e saltellando, una bagnata Chun Li dopo aver vinto l'incontro. Cosa avete capito? Bagnata perché il match si disputò durante una piovosa giornata di ottobre.
“AHAHAHAHAHAH! YATTA!” Proferì, sorridendo e saltellando, una bagnata Chun Li dopo aver vinto l’incontro. Cosa avete capito? Bagnata perché il match si disputò durante una piovosa giornata di ottobre.

La strada:

Essa costituisce una fascia di terreno spianato, perlopiù pavimentato o asfaltato, che permette il transito di persone e veicoli, collegando una località con un’altra”.

È una delle tante definizioni (corrieredellasera.it, cfr) che è possibile affibbiare a suddetto termine. La strada sa essere anche un luogo impervio, irto di pericoli e dal percorso tortuoso. Vi sono leggi che regolamentano il transito sulla strada, esiste pure la cosiddetta “legge della strada”, tipica dei luoghi poco raccomandabili solitamente abitati da gang e da loschi figuri. CONTINUA A LEGGERE